Colloquio di lavoro on-line e su Skype: 5 consigli da seguire

4 gennaio 2017

Cercare lavoro è sempre un’esperienza importante e impegnativa, che si spera duri il meno tempo possibile.

In un mercato del lavoro che cambia repentinamente, dalle barriere logistiche sempre più assenti, è possibile che l’azienda che ci propone un colloquio conoscitivo voglia fare una prima conoscenza dei candidati su Skype.

I video colloqui di lavoro sono un’opportunità molto ghiotta per chi sta cercando lavoro, perché molto più immediati e, soprattutto, offrono enormi possibilità per rispondere e candidarsi concretamente a delle offerte di lavoro all’estero o fuori regione.

Questo nuovo modo per conoscere e farsi conoscere dalle aziende però, nasconde delle piccole insidie, che possono addirittura modificare la percezione che il selezionatore ha del candidato, fino a influenzare l’esito del colloquio.

Ecco alcuni consigli su come affrontare un colloquio di lavoro online

1)      Conoscere il mezzo

La prima cosa da fare è prendere confidenza con lo strumento che andremo ad usare. Generalmente il video colloquio è preceduto da una mail o una telefonata per comunicare che si è stati selezionati e con cui si prende appuntamento. È in questa sede che viene comunicato il software scelto dall’azienda (Skype o Hangout di Google, generalmente). Quindi se non si ha una padronanza forte del mezzo, è consigliabile chiedere ad un amico o un familiare di fare un po’ di videochiamate di prova. Così, non ci si dovrà preoccupare di quale pulsante cliccare o di come aggiungere un contatto affinché si possa ricevere una telefonata. Si testerà il funzionamento delle cuffie e del microfono per essere certi che non ci siano distrazioni durante il colloqui vero e proprio.

2) Trovare la stanza giusta

Nei colloqui di lavoro on line spesso il candidato parla dalla propria abitazione: una stanza consona e silenziosa è quindi indispensabile. Bando alle camere inusuali come la cucina o la camera da letto, via libera a soggiorno e ancora meglio allo studio. È indispensabile che non ci siano disturbi o distrazioni di alcun genere, avvisate i familiari di ciò che sta per succedere per evitare che entrino nella stanza prescelta con richieste fuori luogo, spegnete il vostro telefonino e staccate quello fisso. È bene sempre chiudere la porta e la finestra per attutire i rumori esterni. Cercate una stanza, infine, che abbia un’illuminazione buona, affinché sia percepibile dalla webcam sia il viso che lo sfondo.

3) Vestirsi in maniera appropriata.

È vero che l’intervista viene condotta in un clima domestico, ma è opportuno non farsi cogliere in maniera troppo rilassata. Sempre a seconda della posizione per cui ci si candida, è bene vestirsi in maniera appropriata, mantenendo comunque un clima informale. Giacca e cravatta possono essere un po’ fuori luogo, ma non una camicia. Viso rasato o barba curata per gli uomini e trucco leggero per le donne danno un’aria curata ma sempre in linea con l’ambiente domestico. Anche le mani dovrebbero essere curate in maniera particolare, essendo in primo piano sullo schermo dell’interlocutore.

4) Controllare lo sguardo.

Il viso ed in particolare lo sguardo sono i punti su cui si concentrerà maggiormente l’interlocutore. È bene non avere distrazioni, ma soprattutto guardare sempre direttamente la webcam. Il nostro sguardo potrebbe cadere sullo schermo, sia per guardare l’immagine di chi abbiamo di fronte, seppur telematicamente, sia per controllare la propria immagine. È naturale avere la tentazione di controllare spesso che la nostra postura sia adeguata, o l’espressione sia delle migliori, ma spostare lo sguardo continuamente per specchiarsi può essere fastidioso per chi ci sta parlando, e dare un’impressione narcisistica. Bisogna ricordare sempre che un gesto fatto on line viene percepito come più plateale da chi ci sta guardando. Il contatto visivo è essenziale, potete ovviare mettendo un post-it sulla porzione di schermo che proietta la vostra immagine!

5 ) Niente panico!

Chi vi sta esaminando ha a disposizione meno materiale per poter giudicare i vostri atteggiamenti, soprattutto nella sfera della comunicazione non verbale. Questo si traduce generalmente in un modo di condurre il colloquio più incalzante. Domande molto specifiche e serrate, o situazioni che non sono esattamente paritarie tra le parti sono frequenti nei colloqui su Skype. Siate preparati a questa evenienza, e cercate di non entrare in ansia. Potrebbe ad esempio capitare che l’esaminatore non attivi la propria webcam, decidendo di parlarvi solo attraverso il microfono. Resistete alla tentazione di spegnere la vostra webcam, ed anzi cogliete l’occasione per concentrarvi al massimo sui contenuti del colloquio!

Beh non ci resta che augurarvi In bocca al lupo!

Se state cercando lavoro? Qui potete consultare le ultime offerte di lavoro disponibili

 

Share Button

Potrebbe interessarti anche


Lavoro e Formazione










Cerca Lavoro



Cerca Corsi e Master



Cerca Franchising



Cerca News



Cerca Eventi



Cerca B2B