Obiettivo Lavoro: fare il massaggiatore conviene

12 giugno 2018

Oggi fare il massaggiatore conviene davvero, sia in termini di soddisfazioni personali sia in termini di retribuzione e condizioni di lavoro. Sicuramente anche tu sarai assalito da mille dubbi sulla scelta del corso più adatto, ma soprattutto sulle possibilità di impiego realmente offerte al termine del corso di massaggio o una volta ottenuto il tanto ambito diploma da massaggiatore. Altrettanto sicuramente ti starai chiedendo se al termine del corso troverai subito lavoro o clienti, qualora ti voglia proporre come libero professionista sul mercato.

Crescita del settore del benessere in Italia e della richiesta di massaggiatori

Certamente si tratta di una strada lunga, ma data la crescita del settore del benessere in Italia e della richiesta di massaggiatori non è nemmeno troppo difficile ottenere il successo desiderato.

Come per ogni lavoro non possono però mancare intraprendenza, voglia di imparare, di studiare e lavorare duramente ma siamo sicuri che alla fine la soddisfazione ottenuta facendo il massaggiatore sarà davvero tanta.

I requisiti necessari a diventare massaggiatore?

 

Certamente massaggiatore non si nasce, ma si diventa con anni di studio e pratica ma sono sicuramente essenziali anche alcuni requisiti psicofisici. A livello caratteriale il buon massaggiatore si distingue per le seguenti caratteristiche:

  • Umiltà
  • Rispetto
  • Gentilezza
  • Serietà
  • Socialità
  • Intraprendenza
  • Pazienza
  • Empatia
  • Intuizione

Queste sono, invece, le caratteristiche da possedere a livello fisico:

  • Buona manualità
  • Buona salute delle articolazioni delle mani
  • Buona salute delle gambe
  • Non soffrire di pressione bassa

Non meno importante è l’età del massaggiatore anche se un costante aggiornamento permette di essere molto richiesti da clienti e strutture anche dopo i 60 anni, consigliamo comunque di avviarsi alla professione da giovani. Prendiamo il caso ad esempio dei ritmi serrati richiesti da un villaggio turistico: si comincia di buon mattino con l’animazione per poi trascorrere la mattinata a fare massaggi al centro benessere senza sosta. Una breve pausa pranzo al ristorante del villaggio e si ritorna al lavoro al centro benessere fino alle 21.Siamo sicuri che la notte vi divertirete in bar e discoteche del villaggio, per cui si tratta di una vita poco adatta a persone meno giovani. Diverso il discorso se intendete lavorare con centri termali, centri benessere, palestre e hotel dove i ritmi sono sicuramente più tranquilli.

Quanti corsi frequentare per avere successo come massaggiatore

 

Se vuoi diventare massaggiatore perché hai capito che fare il massaggiatore conviene allora sappi che non ti basterà frequentare un singolo corso di massaggio. Ecco perché la Scuola di Massaggio DIABASI® propone diversi percorsi di Diploma per diventare massaggiatore riconosciuto tra cui il nuovissimo Diploma di Alta Formazione da 1000 ore per Operatore Specializzato in Massaggio Professionale, la formazione nel campo dei massaggi più completa oggi esistente.

Se frequenti un corso breve, invece, otterrai un semplice attestato di frequenza o merito di scarso valore per il potenziale datore di lavoro. Sono sicuramente la soluzione ideale per acquisire nuove competenze e tecniche di massaggio, ma non per diventare massaggiatore professionista che richiede un corso avanzato di almeno 200 ore come quelli da noi proposti.

Quali sono i massaggi più richiesti?

I massaggi oggi proposti sul mercato sono veramente tantissimi e ogni mese ne nasce uno nuovo, anche se non tutti hanno la stessa importanza dal punto di vista psico-fisico per il benessere del cliente. In realtà anche il luogo in cui vengono proposti fa sì che il massaggiatore si rivolga a nicchie di volta in volta diverse, ad esempio se si collabora con un centro estetico i massaggi più in voga saranno i seguenti:

Se, invece, i massaggi verranno offerti in un centro benessere in collina magari il massaggiatore incontrerà clienti che preferiranno sperimentare nuove tecniche di massaggio, ad esempio il massaggio ayurvedico, il massaggio californiano o il massaggio thailandese.

Massaggi tipicamente femminili e massaggi più rivolti agli uomini

Sicuramente possiamo distinguere tra massaggi tipicamente femminili e massaggi più rivolti agli uomini e il buon massaggiatore deve conoscere quante più tecniche possibili: nel caso delle donne avremo il linfodrenaggio, il massaggio rassodante e quello dimagrante. Gli uomini sceglieranno invece massaggi quali il rilassante e l’energetico, dal carattere decisamente più forte. Non manca certamente la richiesta di massaggi orientali come lo shiatsu, l’ayurvedico, il thailandese, la riflessologia plantare e molti altri ancora che puoi apprendere anche nella nostra scuola di massaggio.

Infine, frequentando un corso per massaggiatore la legge prevede che tu possa aprire un centro per i massaggi o l’estetica per fare massaggi rivolti al benessere della persona, e quindi non curativi. Sicuramente aprire un centro massaggi richiede soldi, competenze e capacità per cui a chi è agli inizi consigliamo di lavorare come partita Iva o dipendente presso le tante strutture che cercano ogni giorno massaggiatori in tutte le Regioni d’Italia.

Share Button

Potrebbe interessarti anche


Lavoro e Formazione










Cerca Lavoro



Cerca Corsi e Master



Cerca Franchising



Cerca News



Cerca Eventi



Cerca B2B