LE REGOLE PER INDIVIDUARE IL PARTNER IDEALE

Di chi mi posso fidare?

Questa è la domanda che si pone chi vuole investire affiliandosi a una rete di franchising.

Come si fa a capire se una rete in franchising è davvero affidabile?
La maggiore o minore affidabilità di una rete in franchising dipende dalla sua qualità, da come rispetta i canoni standard richiesti dal sistema, quando si parla di affidabilità di un sistema in franchising si ci riferisce alla capacità di soddisfare le attese dei suoi clienti non solo dal punto di vista economico. Arrivare ad un ottimo livello di qualità di un sistema atto ad attirare affiliati significa curare la qualità dei singoli elementi che fanno parte della rete e l’equilibrio del sistema.
Intraprendere un’attività in franchising rappresenta oggi un’ottima opportunità di ingresso nel settore della distribuzione di beni e servizi. Dal momento che come tutte le attività anche questa richiede degli investimenti finanziari risulta soggetta a rischi di diverso genero. Uno degli elementi che condizionano il livello del rischio è rappresentato dalla scelta dei franchisor; per la limitazione di ciò l’accesso ad una rete in franchising deve essere preceduto da un’ attenta analisi.

Visto che le componenti sono molteplici possiamo elencare:


  1. L’INCREMENTO DEGLI AFFILIATI NELL’ARCO DEI TRE ANNI e gli eventuali abbandoni, che dicono molto riguardo alla capacità di sviluppo di una rete;



  2.  L’INCREMENTO DEL FATTURATO,LE SPESE DI INVESTIMENTO, IL PERSONALE IMPIEGATO:se la rete in franchising cresce, deve crescere anche il numero del personale impiegato, in questo caso è bene vedere il monte stipendi, cioè il costo del lavoro subordinato.


Tutti questi elementi si possono reperire in un bilancio che permette di controllare la situazioni economica e finanziaria di un’azienda.
Il franchisor che si sottraesse alla consegna del bilancio potrebbe già far nascere qualche dubbio sulla trasparenza della propria attività.
Le analisi dei bilanci del franchisor devono essere anche fatte per verificare la congruità delle richieste del franchisor per l’accesso alla propria rete.

 Negli ultimi tre bilanci del franchisor la prima verifica deve essere anche effettuata sulle:


  1. CONSISTENZE RELATIVE ALLE IMMOBILIZZAIONI MATERIALI nell’attivo dello stato patrimoniale, nonché sulla loro giustificazione nella nota integrativa e nella relazione ai soci.


Da tutto ciò il franchisee prende conoscenza del valore di mercato del marchio cui si va ad affiliare.

Di notevole importanza per il franchisee sono i dati che riguardano:


  1. GLI INVESTIMENTI EFFETTUATI IN TERMINI DI RICERCA E SVILUPPO che fanno vedere gli sforzi che l’azienda franchisor compie per rimanere competitivo nell’offrire prodotti/servizi oggetto della sua attività.


  2. LE SPESE PUBBLICITARIE testimoniano l’energia della spinta della conoscenza del marchio e dei prodotti tesa alla conquista di sempre maggiori segmenti di mercato e danno significazione al franchisee della importanza della notorietà a tutto vantaggio del suo punto vendita.


Nell’attuale assetto che hanno assunto i mercati sopravvivono solamente le aziende in grado di competere e l’ottimizzazione della qualità ne risulta l’elemento portante.


  1. IN CONCLUSIONE  SI PUO’ AFFERMARE CHE LA RETE E’ DI QUALITA’ SE INVESTE PER ESSERE COMPETITIVA.

Cerca Lavoro



Corsi/Formazione



Cerca B2B



Cerca Eventi



Cerca News