HOME | CHI SIAMO | NEWSLETTER | PUBBLICITA' SU QUESTO SITO | PRESENTAZIONE FORMAZIONE | PRESENTAZIONE FRANCHISING | CONTATTI | Seguici su Facebook    Seguici su Twitter

Studiare all'Estero



  1. Studiare all' Estero: Socrates-Erasmus
  2. Riconoscimento dei titoli accademici riconosciuti all'estero

 

Studiare all'Estero: SOCRATES/ERASMUS*

SOCRATES è il Programma d’azione dell’Unione Europea per la cooperazione transnazionale nel settore dell’istruzione; con la decisione N. 253/2000/CE del 24 gennaio 2000 il Parlamento Europeo e il Consiglio ne hanno istituito la seconda fase, in vigore per il periodo dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2006.
SOCRATES “contribuisce alla promozione di un’Europa della conoscenza mediante lo sviluppo della dimensione europea nel settore dell’istruzione e della formazione, promuovendo l’apprendimento lungo tutto l’arco della vita (…) Esso sostiene lo sviluppo delle conoscenze, attitudini e competenze atte a favorire la cittadinanza attiva e l’idoneità all’occupazione.”
Il Programma comunitario SOCRATES si articola in otto diverse azioni (sottoprogrammi), tra cui l’azione 2, denominata ERASMUS, relativa all’Insegnamento superiore, che comprende anche la mobilità degli studenti universitari.
L’azione ERASMUS del Programma SOCRATES, nota come SOCRATES/ERASMUS, contribuisce a finanziare la mobilità transnazionale degli studenti finalizzata alla realizzazione di esperienze di studio all’estero (frequenza di corsi, sostenimento di esami, preparazione della tesi, attività di ricerca, di laboratorio e clinica) in seguito riconosciute dall’Università di origine, purché i risultati raggiunti siano positivi. Il soggiorno all’estero può avere una durata compresa tra un minimo di 3 e un massimo di 12 mesi.

Torna su


Norme generali

Gli studenti in mobilità saranno ritenuti a tutti gli effetti iscritti presso l’Università straniera ospitante, la quale non richiederà loro alcun tipo di tassa o contributo (di frequenza, di iscrizione agli esami, di immatricolazione, di utilizzo di laboratori e biblioteche, etc.), ad eccezione di un eventuale contributo per le spese di segreteria. Tuttavia gli studenti dovranno continuare a corrispondere alla propria università italiana di appartenenza le tasse e i contributi anche per l’anno accademico durante il quale verrà realizzato il soggiorno all’estero.
La mobilità degli studenti deve aver luogo verso Università di Paesi diversi da quello di origine che abbiano stipulato un accordo bilaterale con l’Università dello studente; l’elenco di tali Università compare nei bandi di Facoltà o di corso di laurea.

Torna su


Chi può partecipare

 
Possono partecipare al Programma SOCRATES/ERASMUS gli studenti iscritti ai corsi di laurea, ai corsi di laurea magistrale, ai corsi di dottorato di ricerca, alle scuole di specializzazione e ai master. Gli studenti devono essere cittadini di uno dei Paesi ammessi a partecipare al Programma SOCRATES. Gli studenti di diversa nazionalità possono partecipare solo se possono provare di aver ufficialmente acquisito nel nostro Paese lo status di rifugiato politico, di residente permanente o di apolide. Non possono partecipare al Programma gli studenti che abbiano ricevuto lo status di studente

ERASMUS negli anni precedenti. Gli studenti beneficiari di una borsa SOCRATES/ERASMUS non possono ricevere contestualmente altre borse finanziate dall’Unione Europea, mentre conservano il diritto al pagamento integrale di eventuali borse di studio nazionali.

Torna su


Modalità di partecipazione

Nel bando d’Ateneo, pubblicato secondo scadenze temporali di ciascuna università, vengono indicate le modalità generali di partecipazione al Programma SOCRATES/ERASMUS per l’anno accademico successivo a quello in corso. Successivamente all’uscita del bando d’Ateneo vengono pubblicati i bandi di Facoltà o di corso di laurea, recanti l’elenco dei posti e delle destinazioni disponibili, oltre agli eventuali requisiti specifici di partecipazione.

Torna su


Il bando SOCRATES/ERASMUS d’Ateneo


Nel bando generale d’Ateneo vengono indicati i punti cardine, teorici e tecnici, relativi alla mobilità degli studenti in SOCRATES/ERASMUS, secondo le direttive comunitarie che regolamentano il Programma; si trovano inoltre informazioni sulla tipologia dei partecipanti, le modalità di iscrizione e la supposta entità delle borse di studio (la reale entità della borsa viene comunicata dall’Agenzia Nazionale SOCRATES).

Torna su


I bandi di Facoltà o di corso di laurea

 I bandi di Facoltà o di corso di laurea forniscono informazioni sulle opportunità di studio all’estero offerte ai relativi studenti iscritti. Vengono specificate, in relazione alle Università straniere, le attività consentite (frequenza di corsi, lavoro di tesi, attività di ricerca, laboratorio, clinica etc.), la tipologia degli studenti accettati presso ciascuna sede (laureandi, specializzandi, dottorandi, iscritti ai corsi di laurea, ai corsi di laurea magistrale o ai master), il numero di borse disponibili, la durata dei soggiorni, i requisiti specifici richiesti ai candidati, le modalità di iscrizione e le procedure di selezione. Sui bandi di Facoltà o di corso di laurea vengono inoltre indicate le date degli incontri informativi organizzati dai docenti responsabili della mobilità SOCRATES/ERASMUS nei giorni immediatamente successivi alla pubblicazione dei bandi.

Torna su


Modalità di iscrizione e scadenze

Poiché l’iscrizione al Programma SOCRATES/ERASMUS comporta contestualmente l’opzione, da parte dello studente, delle sedi (non più di tre) di destinazione per cui si intende presentare la propria candidatura, gli studenti sono invitati a documentarsi con anticipo, e comunque prima di iscriversi al Programma, sulle Università straniere indicate nel bando specifico, in particolar modo per quanto riguarda i programmi di studio offerti. E’ consigliabile inoltre che gli studenti partecipino agli incontri informativi organizzati dai docenti responsabili del Programma, in quanto questi incontri hanno anche la finalità di aiutare gli studenti nella scelta dell’Università di destinazione.
Gli studenti possono presentare domanda di candidatura per non più di tre università, indicando l’ordine di preferenza. La domanda e la relativa documentazione dovranno poi essere presentate, in cartaceo, entro i termini di scadenza, all’indirizzo indicato nel bando.

Torna su


Procedure di selezione

A ciascun candidato è attribuito un primo punteggio (indicatore SOCRATES) che tiene conto del numero di esami regolarmente sostenuti, rapportato all’anno di iscrizione, della media dei voti riportati e dei crediti ottenuti. Le selezioni degli studenti avvengono di norma a seguito di un colloquio con i docenti responsabili del Programma. Per alcuni corsi di laurea è prevista una preselezione, al fine di individuare i candidati ammessi al colloquio, effettuata sulla base di un esame dei curricula degli studenti.
Il colloquio può essere svolto anche con esperti linguistici che valuteranno il grado di conoscenza della lingua straniera da parte del candidato. Per alcune destinazioni, secondo quanto indicato nei bandi specifici, la conoscenza della lingua è requisito indispensabile per l’ammissione alle selezioni. Gli esiti finali delle selezioni vengono solitamente resi noti entro i quarantacinque giorni successivi al termine di presentazione delle domande di partecipazione.

Torna su


L’assegnazione della borsa di studio ERASMUS

Gli studenti prescelti potranno beneficiare di borse di studio erogate dall’Unione Europea. Le borse SOCRATES/ERASMUS si configurano esclusivamente come contributo per i costi supplementari di mobilità, quali le spese di viaggio e un più elevato costo della vita nel paese ospitante, e non sono intese a coprire l’intero costo del soggiorno di studio all’estero. L’importo mensile del contributo comunitario è stabilito annualmente dall’Agenzia Nazionale SOCRATES. A titolo puramente informativo, si rende noto che per l’anno accademico 2005-2006 l’importo del contributo mensile è stato determinato in Euro 120.
Si precisa che la borsa ERASMUS potrà essere erogata agli studenti beneficiari solo dopo che l’Agenzia Nazionale SOCRATES avrà messo a disposizione di questo Ateneo i fondi necessari, ovvero negli ultimi mesi dell’anno solare.

* www.unimi.it/indice_analitico/1691.htm

Torna su

 

RICONOSCIMENTO DEI TITOLI ACCADEMICI CONSEGUITI ALL’ESTERO*

Per chi fosse interessato ad ottenere informazioni sui titoli conseguiti all’estero e sul conseguente loro riconoscimento in Italia, può consultare la Legge 11 Luglio 2002, n. 148 (legge di ratifica di ratifica della Convenzione sul riconoscimento dei titoli di studio relativi all'insegnamento superiore nella Regione europea) che attribuisce la competenza per il riconoscimento dei cicli e dei periodi di studio svolti all'estero e dei titoli di studio stranieri, ai fini del proseguimento degli studi universitari e del conseguimento dei titoli universitari italiani, alle Università, che la esercitano nell'ambito della loro autonomia e in conformità ai rispettivi ordinamenti, fatti salvi gli accordi bilaterali in materia.
Può essere chiesto il riconoscimento di un titolo accademico conseguito all’estero, il cui corso di studi sia ritenuto corrispondente a quello di una laurea, di una laurea specialistica/magistrale a ciclo unico o di una laurea specialistica attivata presso le università italiane. Su tale richiesta delibera la competente struttura didattica che, valutando caso per caso gli studi compiuti e gli esami sostenuti, può dichiarare:

  • La piena equipollenza dei titoli;
  • L’ammissione dell’interessato a sostenere l’esame finale, con l’indicazione di eventuali ulteriori crediti da acquisire preventivamente. In tale ipotesi l’interessato è tenuto ad immatricolarsi al corso di studio rispettando i termini per le stesse indicati nel Manifesto degli Studi o quelli previsti per il successivo anno accademico. Trascorso tale periodo senza che l’interessato abbia perfezionato l’immatricolazione, la richiesta dovrà essere nuovamente sottoposta all’esame della competente struttura didattica.

La dichiarazione di equipollenza è automatica in presenza di specifici accordi bilaterali o convenzioni internazionali che stabiliscano la reciproca conversione dei titoli accademici.
Possono presentare la domanda direttamente alle università italiane:

  • I cittadini dell’Unione europea;
  • I cittadini extra-Unione europea titolari di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno per lavoro subordinato o autonomo, per motivi familiari, per asilo politico, per asilo umanitario o per motivi religiosi.

I cittadini extra-Unione europea residenti all'estero sono tenuti ad inviare la domanda tramite la Rappresentanza Diplomatico-Consolare italiana nel loro Paese o nel Paese straniero di ultima residenza,

La documentazione necessaria da presentare è la seguente:

  • domanda in bollo (indirizzata al Rettore), di riconoscimento del titolo accademico estero, nella quale deve essere specificato il titolo accademico corrispondente rilasciato dall’università alla quale si indirizza la domanda
  • titolo finale degli studi secondari (di accesso all’Università) in originale, con relativa traduzione, legalizzazione e dichiarazione di valore a cura dell’Autorità diplomatica o consolare italiana competente;
  • titolo accademico estero, in originale, con relativa traduzione, legalizzazione e dichiarazione di valore a cura dell’Autorità diplomatica o consolare italiana competente;
  • certificato con l’indicazione degli esami sostenuti e del titolo della tesi, in originale, tradotto e legalizzato come sopra;
  • programmi degli esami sostenuti, o altra documentazione ufficiale equivalente circa il - contenuto degli studi compiuti, tradotti e legalizzati come sopra;
  • copia di un documento di identità;
  • ricevuta del versamento a titolo di oneri amministrativi

Torna su

 

 

 


*www.unimi.it/indice_analitico/1691.htm#c1982


Aggiungi alla lista
Time Vision Scarl - Formazione aziendale
Attestato finale: Titolo di abilitazione per lo svolgimento di attività di gestione di aziende operanti nel settore della bonifica dell’amianto. Il...
Time Vision Scarl - Formazione aziendale
Corso completo indispensabile per l’iscrizione all’Albo dei gestori ambientali (tutti i moduli richiesti).
Time Vision Scarl - Formazione aziendale
Corsi per addetti alle emergenze aziendali
Time Vision Scarl - Formazione aziendale
di ore 32 ed aggiornamento annuale di ore 4!
Time Vision Scarl - Formazione aziendale
Aziende di tipo A, B e C Autorizzato e tenuto da Medico Competente di Primo Soccorso
Si-Soft Informatica Srl - Formazione professionale
Frequentando un corso così completo sul singolo modulo SAP si potrà raggiungere una preparazione esaustiva sull\'argomento, ottenere una ottima dime...
Si-Soft Informatica Srl - Formazione professionale
Frequentando un corso così completo sul singolo modulo SAP si potrà raggiungere una preparazione esaustiva sull\'argomento, ottenere una ottima dime...
Si-Soft Informatica Srl - Formazione professionale
Frequentando un corso così completo sul singolo modulo SAP si potrà raggiungere una preparazione esaustiva sull\'argomento, ottenere una ottima dime...
Galdus -
Corso Universitario professionale
Si-Soft Informatica Srl - Formazione professionale
Corso base di SAP sui moduli FI MM SD, per acquisire autonomia con le principali operazioni come utente.
Si-Soft Informatica Srl - Formazione professionale
Corso base di SAP sui moduli FI MM SD, per acquisire autonomia con le principali operazioni come utente.
LUISS Business School - DIV. LUISS Guido Carli -
LUISS Business School
LUISS Business School - DIV. LUISS Guido Carli -
LUISS Business School
LUISS Business School - DIV. LUISS Guido Carli -
La versatilità del modello a geometria variabile
LUISS Business School - DIV. LUISS Guido Carli -
D.Lgs.231/01
LUISS Business School - DIV. LUISS Guido Carli -
Accordi di ristrutturazione e concordato preventivo
LUISS Business School - DIV. LUISS Guido Carli - Master
Master in Big Data Analytics



Pagina 1 di 142
Vai alla pagina